Italiano     English     Under construction     Under construction      
 

News - Eventi

[ 10-10-14 ]
NUOVO IMPIANTO DI SOIL WASHING

Nei primi mesi del 2014 l'azienda Baioni ha collaudato un impianto per l'attività di bonifica suolo contaminato presso una raffineria italiana. Lo scopo è il recupero della sabbia e ghiaia per la loro rivendita come prodotti nel mercato degli inerti, lasciando la parte residua allo smaltimento. L'impianto sfrutta l'efficacia di un lavaggio speciale che consiste nella combinazione sinergica di acqua, additivi e reagenti per il processo fisico di lavaggio di materiali inerti. Dalla progettazione, passando per la lavorazione delle materie prime direttamente negli stabilimenti Baioni, la costruzione delle carpenterie, la sabbiatura, la verniciatura, la costruzione degli impianti elettrici, il montaggio e il collaudo finale, l'azienda ha diretto e gestito in prima persona l'intera commessa.

La bonifica ha comportato la rimozione dei componenti più inquinati del terreno – metalli pesanti e idrocarburi - intorno e sotto l'area della raffineria, per una produzione complessiva di 20 t/h.

 

materiale in ingresso


Il processo

Il funzionamento dell’impianto di trattamento di “Soil Washing” Baioni sfrutta le diverse proprietà chimico fisiche delle particelle che compongono il suolo e di quelle dei contaminanti presenti al fine di ottenere il lavaggio della frazione granulometrica più grossolana (ghiaia e sabbia) da riutilizzare e l’addensamento della contaminazione in quella più fine, eventualmente da conferire a discarica. Tale impianto è costituito principalmente dalle seguenti componenti, assemblate tra loro:

• Tramoggia di carico e gruppo di alimentazione
• Unità di lavaggio e selezione
• Unità di lavaggio della ghiaia  
• Gruppi di idrociclonatura e frizionatura
• Impianto di trattamento acque (chimico-fisico)
• Impianto di trattamento fanghi (disidratazione con centrifuga)

 

impianto completo soil washing


Il terreno, proveniente da scavo in raffineria, viene inviato a una stazione di alimentazione in cui i materiali di grosse dimensioni vengono rimosse tramite una griglia di controllo (larghezza maglia 250mm). Il materiale processato viene poi convogliato in un frantoio e successivamente in una sfangatrice ST 200 a tamburo per il lavaggio e la sua frizionatura. Il materiale in uscita dalla sfangatrice a tamburo può essere classificato in sabbia, ghiaia e materiale organico. Le sabbie vengono introdotte in un primo unità di lavaggio sabbia GRF e poi in una cella di attrizione dove i contaminanti vengono liberati dalle superfici delle particelle tramite attrito. Le sabbie in uscita dalla cella di attrizione vengono introdotte in una seconda unità di lavaggio GRF, vengono rilavate e asciugate e stoccate per essere recuperate. Le ghiaie vengono invece trasferite in una recuperatrice a coclea RC 90 per subire un ulteriore controlavaggio e infine stoccate per essere recuperate. Il materiale organico leggero viene asciugato e convogliato in un punto di raccolta per l'ulteriore smaltimento.

 

prodotto finale


Le acque ancora contaminate subiscono un processo di trattamento di depurazione totale con lavaggi speciali composti da acqua, additivi e reagenti chimici (trattamento chimico-fisico). L'acqua utilizzata è quindi depurata per la sua reintroduzione nel ciclo produttivo dell’impianto. Dal trattamento chimico-fisico i fanghi in uscita contengono ancora gli inquinanti, pertanto si procede al processo di disidratazione meccanica tramite centrifuga per poi far confluire il materiale solido presso autorizzati siti di smaltimento.


[ indietro ]

News - ultime

[ 03-05-18 ]
NUOVO SISTEMA CENTRIFUGO CENTRIPOD

La società italiana Baioni ha progettato e consegnato a un cliente italiano, titolare e gestore di un sito per il trasporto, la raccolta, lo smaltimento di rifiuti, un importante impianto mo...
[ continua ]
 
[ 03-05-16 ]
PRIMO IMPIANTO MOBILE DI SOIL WASHING

Modularità e trasportabilità per un abbattimento dei costiNel 2015 Baioni è stata scelta per la progettazione e la realizzazione di un impi...
[ continua ]
 
[ 31-01-18 ]
CENTRIFUGA DECANTER PER FANGHI DI PERFORAZIONE

Un recente ed ambizioso progetto nell'ambito delle tecnologie applicate al trattamento di fanghi, emulsioni e fluidi di trivellazione ha coinvolto Baioni nella fornitura di tre centrifughe decanter...
[ continua ]
 
[ 07-09-17 ]
CASE STUDY SOIL WASHING

Made in Italy, passione e innovazione: è la ricetta di Baioni per il case study di Ecosistem Group di Lamezia Terme, uno dei primari gr...
[ continua ]
 
[ 25-07-17 ]
IMPIANTO CENTRIFUGO COMPLETO DI DISIDRATAZIONE PER APS LTD

Situato vicino alla città di Slough, nella contea inglese del Berkshire, la società Aggregate Processing Solutions Ltd (APS), sta gestendo un impianto di ...
[ continua ]
 
[ 07-05-13 ]
SOIL WASHING

Baioni Crushing Plants, produttore leader da oltre 50 anni di macchinari e impianti per la frantumazione, la selezione e il lavaggio di materiali inerti, nel settore de...
[ continua ]
 

News categorie

- Archivio newsletter
- Eventi
- Fiere
- Rassegna Stampa
- Leggi tutte
 
Baioni Crushing Plants Spa - Via Cesanense, 176 - 61040 Monteporzio (PU) - Italia - Tel 0717950313 - Fax 0717950207 - E-mail baioni@baioni.it - P Iva 02267510416
PRIVACY & COOKIES POLICY
PUNTOMEDIA Web Design